Geronimo La Russa
Avv. Antonino Geronimo La Russa.jpg

Presidente dell' Automobile Club Milano
In carica
Inizio mandato 4 luglio 2018
Predecessore Ivan Capelli

Presidente di ACI Infomobility S.p.A
In carica
Inizio mandato aprile 2020

Consigliere della Zona 1 di Milano
Durata mandato aprile 2001 –
marzo 2006
Gruppo Alleanza Nazionale
Incarichi
Presidente commissione Sport – Tempo Libero

Delegato alla Commissione comunale Urbanistica

Geronimo La Russa, all'anagrafe Antonino Geronimo Giovanni Maria La Russa (Milano, 2 aprile 1980), è un avvocato, responsabile del dipartimento di diritto societario dello Studio Legale La Russa a Milano, dirigente sportivo e manager italiano, presidente dell'Automobile Club di Milano e presidente del Consiglio di amministrazione di ACI Infomobility S.p.a.

Checked.png Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (18/5/2022)

Biografia

Gli studi

Dopo il Liceo a Milano, si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza della LUIC, Università Carlo Cattaneo di Castellanza (Varese). La scelta matura all'intero di una famiglia di giuristi da generazioni, sia da parte di madre che da parte di padre. La nonna materna era laureata in Legge nel primo dopoguerra, tra le poche donne ad esserlo in quel periodo, figlia a sua volta di un magistrato, e così pure erano avvocato il nonno paterno, Antonio La Russa, lo zio Vincenzo e lo è il padre Ignazio. Una scelta dunque quasi obbligata che però si rivela vincente. Gli studi di Legge lo appassionano da subito e si laurea nel 2004 in corso e a pieni voti.

I primi passi nell’attività forense e la formazione continua

Dal 2004 al 2008 lavora presso lo Studio Legale Libonati-Jaerger, due eminenze del diritto commerciale italiano, il primo a Milano, il secondo a Roma; inizia con un periodo di pratica, poi si iscrive all’Ordine degli Avvocati di Milano nel 2007, primo passo di un percorso che, nel 2019, lo porta a diventare avvocato cassazionista. Nel 2008 raccoglie il testimone del padre Ignazio ed entra nello studio di famiglia a Milano, Studio Legale La Russa fondato dal nonno paterno nel 1938, dove oggi è responsabile del dipartimento di diritto societario e commerciale. E’ questo l’ambito nel quale si specializza agli esordi della carriera forense caratterizzati dalla sua presenza in società finanziarie, primarie compagnie di assicurazione italiane così come nei cda di società immobiliari, holding di partecipazioni finanziarie quotate in borsa come la Premafin Finanziaria S.p.A.

La passione per la materia giuridica lo porta a frequentare, subito dopo l’esame professionale, una serie di corsi di approfondimento in alcuni ambiti di interesse specifico che caratterizzeranno poi la carriera di professionale di manager e dirigente negli anni seguenti. Uno su tutti, lo sport


Nel 2011 si specializza in Diritto sportivo e Giustizia sportiva all’Università degli Studi di Milano con il professor Lucio Colantuoni e nel 2013 arricchisce questo percorso con un master in Management dello Sport alla SDA Bocconi di Milano con il professor Dino Ruta.

Tra le esperienze formative seguite alla laurea, c’è anche il corso di Alta formazione per Amministratori giudiziari all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

L’esperienza al Milan e allo Stadio di San Siro

Forte di una formazione specifica nell’ambito sportivo, siede a far parte del Consiglio di amministrazione di Milan Entertainment Srl e di Milan Real Estate Spa, società attiva nello sviluppo e gestione di immobili e impianti sportivi; incarico che ricopre dal 2014 al 2017 insieme a quello di componente del Consiglio di amministrazione di M-I Stadio Srl, ente gestore dello Stadio Meazza di San Siro.

La carriera di dirigente sportivo e il "pallino" della mobilità

Nella carriera di manager e dirigente, che lo porta negli anni a ricoprire numerosi incarichi, l’interesse per lo sport, anche praticato, seppur non a livello agonistico, si affianca a quello per la mobilità (auto, moto, ma anche sicurezza stradale e nuove frontiere della mobilità come l’elettrico), due filoni che trovano una loro sintesi e si esprimono in alcuni ruoli decisivi nei board di società pubbliche e private, ma anche, sin dal 2017, nella sua presenza in Corte Sportiva d’Appello e in Corte Federale d’Appello della FIM-Federazione Italiana Motonautica.

L’Aci Club Milano e Aci Infomobility

Nel 2018 entra a far parte del Comitato esecutivo e del Consiglio nazionale sportivo dell'ACI - Automobile Club d’Italia e nello stesso anno è eletto presidente di ACI Milano, dopo aver ricoperto la carica di vice presidente dal 2010 al 2012 e dal 2014 al 2018. Aci rappresenta la sintesi perfetta dei due interessi principali: lo sport e lo sviluppo della mobilità. In questo ruolo, siede ai più importanti tavoli strategici per lo sviluppo di una mobilità sicura, efficiente ed economicamente sostenibile nella provincia di Milano. Non solo. In qualità di presidente dell’Automobile Club di Milano, ricopre un ruolo chiave nella gestione e promozione dei più noti e importanti appuntamenti del motorsport italiano e internazionale, essendo Aci Milano fondatore e socio di riferimento territoriale dell’Autodromo Nazionale di Monza.

ACI Milano: da Corso Venezia 43 a Milano, una storia lunga quasi 120 anni e un vanto nel mondo

I 12 anni in Aci Milano lo portano dunque a contatto con una delle realtà più importanti in Italia nel settore della mobilità, oltre che ad essere tra gli organizzatori dei più rilevanti appuntamenti sportivi italiani e mondiali come il Gran Premio di Monza. Per quanto riguarda lo sport infatti ACI Milano vanta una antica e gloriosa tradizione essendo stato tra i primi promotori di corse automobilistiche oltre che il costruttore, nel 1922, dell’Autodromo di Monza, terzo impianto permanente costruito al mondo dopo quelli di Brooklands e Indianapolis. Con i suoi oltre 50mila soci e l’adesione di milioni di automobilisti, Aci Milano è oggi una delle più grandi associazioni del territorio provinciale milanese. Nasce il 3 giugno del 1903 da un gruppo di pionieri dell’auto per promuovere le esigenze fondamentali del nuovo e rivoluzionario mezzo di trasporto apparso negli ultimi anni dell’Ottocento. In questi 119 anni, ha lavorato per la sicurezza stradale, l’assistenza e tutela degli automobilisti, per la cultura dell’auto in linea con la modernità che impone attenzione all’ambiente e alla sostenibilità ed è stata alfiere in Italia di tutto il mondo ludico legato ai motori e alla velocità Nell’aprile 2020 assume la presidenza di Aci Infomobility Spa società che si occupa, per conto di ACI, di fornire informazioni utili alla mobilità sul territorio, integrando tutte le modalità di trasporto e rivolgendo particolare attenzione alla mobilità dei pendolari giornalieri ed alle criticità stagionali legate al turismo. Il ruolo della comunicazione è strategico per tanti aspetti, dalla sicurezza stradale, allo sviluppo dei servizi di sharing. Nel maggio 2022, promuove la nascita di ACI Radio, un palinsesto di informazioni, musica e intrattenimento disponibile su canale digitale in tecnologia DAB+ e web; un canale aperto in cui è possibile intervenire in tempo reale sui temi proposti, sia via whatsapp - con un canale dedicato- che sui social.

Il ruolo nella nuova linea metropolitana M4

Dal 2021, su indicazione del sindaco di Milano Giuseppe Sala, è consigliere di amministrazione della società di progetto che gestirà la realizzazione della nuova linea metropolitana Linea M4 - Linea Blu. Con i suoi 15 chilometri di lunghezza, la nuova linea di metropolitana collegherà Linate Aeroporto a San Cristoforo FS movimentando 24mila passeggeri ogni ora per direzione e facendo di Milano la città europea meglio collegata al proprio aeroporto: in soli 12 minuti si potrà raggiungere Linate da piazza San Babila.

Partecipazione civica: l’interesse per il mondo associativo e l’esperienza come consigliere di zona

Frequenta il mondo associativo, sportivo e non, fin da adolescente e intorno agli anni 2000 fonda, con un gruppo di amici, l’associazione di beneficenza Milano Young. Fanno parte di questa avventura a scopo benefico alcuni dei rampolli delle famiglie milanesi più in vista: Barbara Berlusconi, Nicolò Cardi, Sara Covili, Paolo Ligresti, Mauro Pagani, Micol Sabbadini, Francesca Versace e Giulia Zoppas.

L’impegno e l’interesse per l’associazionismo prosegue anche ora con la vice presidenza di MeglioMilano, associazione di promozione sociale senza fini di lucro fondata nel 1987 da Camera di Commercio di Milano, Confcommercio di Milano, Automobile Club Milano e da tutte le Università milanesi, il cui scopo è il miglioramento della qualità urbana e l’assistenza ai bisognosi. Nel capitolo della partecipazione e dell’impegno civico rientra anche, nel 2001, l’elezione a consigliere del Municipio 1 di Milano dove ricopre la carica di presidente della Commissione Sport. È membro del comitato scientifico-giuridico dell’associazione Giusta Causa, centro studi ed osservatorio permanente focalizzato sul fenomeno della malasanità.

Premi e riconoscimenti

  • Il 27 dicembre del 2021 riceve l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica italiana dal presidente Sergio Mattarella, su proposta del presidente del Consiglio Mario Draghi

Multimedia

Filmati

Intervista su Radio Lombardia del 21 giugno 2022

Podcast

Podcast su Spotify
Intervista su Radio Lombardia
del 21 giugno 2022

Note

Pagine correlate

Collegamenti esterni

Tutor della pagina WikiMilano

Contatta il tutor di questa pagina WikiMilano