WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Luca Levati

Versione del 24 ott 2022 alle 18:51 di Redazione (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Incarichi
Luca-Levati.jpg

Direttore di Radio Lombardia
In carica
Inizio mandato 1991

Luca Levati, all'anagrafe Luca Carlo Matteo Levati, (Vimercate, 13 giugno 1962), è un giornalista italiano, direttore di Radio Lombardia. Volto noto anche in televisione, è spesso ospite come opinionista e per commentare la rassegna stampa in Rai.

Checked.png Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (24/10/2022)

Biografia

Luca Levati ospite al TG3
Luca Levati ospite a Rai News 24

La prima volta on air risale al 7 luglio 1978 a Radio Montevecchia dove rimane fino al 1989. Nel corso degli anni conduce: Rock Inglese, Fuga dal pianeta terra e Fandago. Negli anni '80 entra a far parte della redazione occupandosi di rassegna stampa e giornali radio.

Nel maggio 1986 diventa giornalista pubblicista grazie al direttore responsabile della radio Tiziana Maiolo e all'allora Presidente dell'Ordine dei giornalisti, Carlo De Martino.

Nello stesso periodo collabora con la pagina degli spettacoli de L'Unità e con il settimanale la Provincia di Milano.

Diventa direttore responsabile dei periodici Il Ponte di Vimercate (Mb) e Il Paese di Concorezzo (Mb).

Nel 1989 approda a Radio Lombardia dove si occupa di creare i programmi informativi realizzando Parola al sindacato, Parola all'onorevole e Lombardia sotto inchiesta. A metà anni '90 conduce Zona Franca uno spazio d'approfondimento sui temi di politica e attualità. Nel 1991 diventa direttore responsabile della testata giornalistica Radio Lombardia. Nel 1993 diventa direttore anche dei programmi e della programmazione musicale. A Radio Lombardia nel corso degli anni realizza moltissime interviste a politici, cantanti, scrittori, giornalisti, sindacalisti, sportivi etc. Dal 2011 coordina il programma di attualità politica Pane al Pane condotto nelle diverse edizione da Roberto Poletti, Laura Costa, Manuela Donghi e Nicoletta Prandi (il programma è andato in onda in contemporanea anche in tv: Milanow, Telenova, Lombardia Channel, Intelligo tv). I programmi di Radio Lombardia sono visibili anche sul canale 626 del digitale terrestre.

Attività in ambiti accademici e formativi

In qualità di conoscitore del mondo radiofonico è stato invitato a tenere lezioni e a partecipare ad incontri presso Università Statale di Milano, Iulm e Università Cattolica Sacro Cuore. Nel 2002 è stato docente ai Corsi dell'Osservatorio Giornalistico Mediawatch.

Opere e pubblicazioni

  • E' tra gli autori di "Fantasia milanista. Eroi, leggende e numeri 10 rossoneri", Edizioni Della Sera
  • E' autore della prefazione di "Brianzoli per sempre. Viaggio emozionale nel cuore della Brianza" e de "I racconti della latteria", storie meneghine degli anni '80

Premi e riconoscimenti

  • Premio Top Communicator of The Year 2022 del Club del Marketing e della Comunicazione
  • Cerimonia degli Ambrogini d'oro 2017 - Attestato di Civica Benemerenza del Comune di Milano a Radio Lombardia
  • Civica Benemerenza del Comune di Vimercate (dicembre 2015)
  • Premio Guido Vergani 2015 - Menzione speciale del gruppo cronisti lombardi a Radio Lombardia
  • Premio Isimbardi per Radio Lombardia, Giornata della riconoscenza 2014
  • Premio Qualità per l'informazione locale Aeranti-Corallo 2008, assegnato a Radio Lombardia
  • Premio Gino Palumbo La gazzetta dello Sport 2003 Radio Sportiva dell'anno per Radio Lombardia

Fa parte, in qualità di direttore, delle giurie del Premio Campione istituito dai City Angels e del Premio Vergani del Gruppo Cronisti Lombardi.

Dice di sé

«Dopo tanti anni non ho ancora capito se sono un radiofonico prestato al giornalismo o un giornalista che ama la radio. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l'ordine è rigorosamente alfabetico). Il cinema, la letteratura e ovviamente la musica sono centrali nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti.»

Note

Pagine correlate

Tutor della pagina WikiMilano

Contatta il tutor di questa pagina WikiMilano