WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Complesso Bandistico La Filarmonica di Abbiategrasso

Jump to navigation Jump to search
Complesso Bandistico La Filarmonica
Stemma La Filarmonica.jpg
Caratteristiche
Tipo Banda musicale
Data di fondazione 1846
Protagonisti
Presidente

Direttore
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Abbiategrasso
Indirizzo Via V. Alfieri, 1
Contatti
Email filarmonica@alice.it

Contatta il tutor di questa pagina WikiMilano

Checked.png Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (27/11/2020)

Storia

La Filarmonica di Abbiategrasso ha origini storiche secolari che ne corroborano l'importanza, il cui spirito patriottico ed identitario cittadino ne determina il valore, facendo di essa molto più di un complesso bandistico. L'odierna formazione dell'organico totale, conta circa settanta componenti.

La formazione risale al 1846 quando la regione era sotto il dominio dell'Impero Asburgico. Il desiderio di ribellarsi dai soprusi e dagli abusi delle truppe unito ai moti rivoluzionari di un'Italia neo-risorgimentale, verso il lungo cammino di assetto nazionale, fanno della Filarmonica di Abbiategrasso un baluardo che incarna i valori più radicati della tradizione italiana. Presente anche nel 1859 per festeggiare la vittoria franco-piemontese contro gli austriaci nella famosa battaglia di Magenta, ottiene diversi premi e riconoscimenti e molti 1° classificato ai concorsi e bandi dell'epoca, partecipando a seguire, a diverse manifestazioni.

Verso la fine degli anni '70 tramite Corrado Abriani, allora musicista del Teatro alla Scala di Milano, in vesti di direttore della Filarmonica di Abbiategrasso, in collaborazione con la presidenza di Pietro Galbiati, si decide di rinnovare il repertorio dando l'avvio alla scuola di musica che prenderà il suo nome, che conta circa 100 studenti ogni anno.

Nel 1991 la Filarmonica stringe un gemellaggio con la scuola musicale della cittadina tedesca di Ellwangen, che ne conferisce un'ulteriore maggiore rinomanza. La Filarmonica, prosegue il cammino con numerose trasferte, in Italia e all'estero, ad eventi di eccezione e manifestazioni, sotto la direzione del Maestro Carlo Zappa.

Nel 1997 si esibisce al Forum di Assago con Jovanotti, il 3 Ottobre 2010 alla manifestazione "Salva la Musica" per la partita Inter-Juve.

Dopo anni di concessioni da parte di enti ed istituzioni che mettevano a disposizione lo spazio per le attività, La Filarmonica riesce a stipulare con l'Amministrazione comunale di Abbiategrasso la convenzione per la costruzione di una sede definitiva che venne inaugurata Il 5 Maggio 2002.

Attività

La Filarmonica oltre a fornire una preparazione ottimale musicale in collaborazione con la scuola di musica Corrado Abriani offre una ricca gamma di attività che include raduni, concerti e manifestazioni pubbliche. Sempre sotto la direzione del Maestro Carlo Zappa, La Filarmonica, negli ultimi anni ha voluto ampliare il proprio repertorio musicale con ulteriori assetti dall'organico strumentale differente come la Junior Band, in chiave propedeutica per le esecuzioni concertistiche dei più giovani, e la Big Band per musicisti di livello superiore, la quale, offre un genere diverso dal tradizionale repertorio concertistico spaziando dallo swing e al jazz.

Ormai consolidato è il programma stagionale permanente della Filarmonica di Abbiategrasso con quattro concerti annuali oltre alla compartecipazione cittadina e presenza attiva sul territorio a feste religiose, incontri augurali e l'immancabile "giro delle campagne abbiatensi" per raggiungere anche coloro che seppur distanti dal contesto cittadino, sono garanti dello spirito secolare e tradizionale dell'identità Abbiatense. Con l'intento di rimanere al passo coi tempi la Filarmonica propone anche un programma dedicato esclusivamente ad autori contemporanei come Andrè Waignein e Jacob de Haan.

Durante il corso degli anni la Filarmonica si è impegnata a promuovere e divulgare l'insegnamento all'educazione musicale e pratica rivolto ai giovani attraverso le scuole della Città attuando diverse iniziative e collaborazioni, e saggi scolastici.

Protagonisti

Consiglio direttivo:

Maestro direttore:

Vicemaestro:

Commissione Artistica:

Note


Collegamenti esterni

Tutor della pagina WikiMilano

Contatta il tutor di questa pagina WikiMilano