WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Francesca Testa

Jump to navigation Jump to search
Francesca Testa
Francesca-Testa.jpg

Consigliera del Municipio 4 di Milano
In carica
Inizio mandato 8 Giugno 2016
Gruppo Lega Nord
Incarichi
Presidente Commissione Commercio e Attività Produttive

Consigliera della Zona 4 del Comune di Milano
Durata mandato 2011 –
2016
Gruppo Lega Nord

Francesca Testa (Bergamo, 2 dicembre 1975) è un'amministratrice locale italiana, consigliera del Municipio 4 di Milano.

Checked.svg Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (19/12/2017)

Biografia

Nata e cresciuta a Bergamo fino all'età di 18 anni, si è trasferita a Milano per frequentare Giurisprudenza presso l'Università Statale.

È figlia dell'architetto Luciano Testa, ex membro dell'ordine mondiale degli architetti, e Laura Attard fondatrice, insieme alla famiglia, della prima scuola di inglese a Bergamo, la "British school".

Attività politica e istituzionale

Nel 1998 si tessera per la prima volta al movimento della Lega Nord, dove tuttora milita.

Nel 2002 inizia a lavorare per il gruppo consiliare della Lega Nord in Provincia di Milano, in un crescendo di passione politica e attivismo sul territorio.

Nel 2011 viene candidata nella Zona 4 del Comune di Milano ed eletta nelle file dell'opposizione.

Nel 2016 con le nuove elezioni si candida con successo per il Municipio 4 e per il Consiglio comunale, dove risulta la terza dei non eletti.

Attualmente in Municipio 4 fa parte della compagine di maggioranza e ricopre il ruolo di Presidente della Commissione Commercio, Lavoro, Attività Produttive e Turismo.

La tragedia dello Tsunami in Thailandia

Nel 2004 un evento improvviso le cambiò la vita. Nel secondo viaggio intrapreso insieme al compagno in Thailandia viene colpita dall'onda dello tsunami, risultando una delle vittime italiane con ferite più gravi e scampando miracolosamente al concreto rischio di amputazione della gamba sinistra. Tornata in patria, pur sconvolta decide quasi subito di riprendere il lavoro e scrivere le memorie della tragedia vissuta.

Nell'anniversario dei 10 anni dai fatti, pubblica il libro Diario di bordo a mio padre, il cui ricavato è devoluto ad A.R.M.R. Onlus (Aiuto alla Ricerca Malattie Rare).

Nello stesso anno la Provincia di Milano le conferisce durante la "Giornata della Riconoscenza" il Premio Isimbardi a testimonianza del suo impegno e coraggio ma anche in ricordo delle 500.000 vittime.

Opere e pubblicazioni

  • 2014, Francesca Testa - Diario di bordo a mio padre, Mg Editore

Pagine correlate

Collegamenti esterni