WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Gianluca Comazzi

(Reindirizzamento da Gianluca Marco Comazzi)
Jump to navigation Jump to search
Gianluca Comazzi
Gianluca-Comazzi.jpeg

Consigliere di Regione Lombardia
In carica
Inizio mandato Marzo 2018
Gruppo Forza Italia
Incarichi
Capogruppo

Consigliere comunale di Milano
In carica
Inizio mandato 3 aprile 2014
(rieletto nel 2016)
Gruppo Forza Italia
Incarichi
Capogruppo dal 21 giugno 2016

Garante per la tutela degli animali del Comune di Milano
Durata mandato novembre 2006 –
giugno 2011

Gianluca Comazzi, all'anagrafe Gianluca Marco Comazzi (Milano, 17 novembre 1980), è un politico italiano, capogruppo di Forza Italia nel Consiglio di Regione Lombardia.

Checked.svg Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (3/4/2018)

Biografia

Dopo avere conseguito il diploma di Liceo linguistico, si è laureato a pieni voti in Psicologia presso l’Università Cattolica di Milano.

Attento da sempre alla tutela dei diritti degli animali e alla salvaguardia dell’ambiente, ad appena 20 anni ricopre l’incarico di vice presidente della Commissione Cultura e della Commissione Parchi e Giardini della Zona 9 del Comune di Milano.

Garante per la tutela degli animali

Nel novembre 2006 viene nominato, dal sindaco Letizia Moratti, Garante per la tutela degli animali del Comune di Milano. Questo incarico gli offre la possibilità di occuparsi a livello istituzionale di un ambito che ha sempre amato.

Nei 5 anni del suo mandato sono stati tanti i progetti realizzati. Tra i più importanti il nuovo Parco Canile del Comune, struttura ubicata in via Privata Aquila diventata un modello a livello europeo. Si tratta di un canile/gattile immerso in un parco di 35mila metri quadri dedicato alla riabilitazione di animali abbandonati. Questa struttura ha permesso, negli ultimi anni, di salvare la vita a migliaia di cani e gatti, dedicando loro cure e attenzioni.

Sono circa 300 le aree cani realizzate e utilizzate ogni giorno da migliaia di cittadini, che hanno portato Milano a essere la prima città a livello europeo per numero di spazi dedicati alla socializzazione tra persone e animali.

Notevole anche il piano di aiuti alle persone indigenti e alle “gattare” di Milano, con interventi mirati sulle colonie feline e l’istituzione di guardie dedite alla repressione del fenomeno del maltrattamento sugli animali. Dal 2010 al 2011 riveste l’incarico di responsabile politico dell’assessorato di Regione Lombardia Sistemi Verdi e Paesaggio.

Sempre nel 2011 viene indicato dall’ ANCI, Associazione nazionale dei comuni italiani, come delegato nella consulta sul randagismo di Regione Lombardia.

Impegno associativo e politico

Dall’ottobre 2011 è presidente della Federazione italiana benessere animale, nata dalla volontà di migliaia di cittadini che hanno sempre visto in Comazzi un punto di riferimento nella tutela dei diritti degli animali.

Dopo anni di studio e impegno nel sociale, decide di partecipare in maniera diretta alla vita politica. Dopo una prima esperienza da candidato nella lista Moratti del 2006, nel maggio 2011 ottiene un ottimo risultato risultando il secondo più votato, e primo dei non eletti, della lista civica Milano al Centro. Entrerà quindi a far parte del Consiglio comunale, a seguito delle dimissioni di Marina Moioli, nell'aprile 2014 aderendo da subito al gruppo consiliare Forza Italia, partito di cui era diventato attivista da più di un anno.

Nel 2014 entra a far parte del Consiglio nazionale dell’Anci.

Nel giugno 2016 viene rieletto in Consiglio comunale con un grande successo individuale nella lista di Forza Italia e ne viene nominato capogruppo.

Alle elezioni del 4 marzo 2018 viene eletto in Consiglio regionale con un grande successo di voti personali e il 3 aprile successivo, alla prima riunione del gruppo consigliare di Forza Italia, viene eletto all'unanimità capogruppo.

Pagine correlate