WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Grande partecipazione alla 75esima commemorazione dell'eccidio di p.le Loreto

Jump to navigation Jump to search

Un nutrito gruppo di cittadini e rappresentati istituzionali ha ricordato la strage di Piazzale Loreto del 1944, dove persero la vita 15 partigiani

Milano, 10 agosto 2019

Non dimenticare e dire no a ogni forma di fascismo, questi gli appelli emersi in occasione della cerimonia per i 75 anni dalla morte dei 15 martiri di piazzale Loreto, i partigiani che furono fucilati in piazza e poi lasciati esposti come monito per tutti. Hanno partecipato alla commemorazione il presidente dell'Anpi di Milano Roberto Cenati, la vicesindaco Anna Scavuzzo, l'assessore regionale Stefano Bolognini, il delegato della citta' metropolitana Daniele Del Ben, Sergio Temolo, figlio di uno dei 15 partigiani deceduti, i rappresentanti di diversi Comuni e monsignor Luca Bressan, delegato dell'arcivescovo. "Diamo alla memoria un futuro" e' l'appello che ha fatto Temolo, nemmeno 14enne quando il padre fu ucciso. Cenati dal canto suo ha chiesto la riqualificazione della Loggia dei Mercanti, dove sono indicati i nomi dei caduti milanesi per la liberta' e ha invocato condanne "esemplari" per apologia del fascismo. "Abbiamo bisogno di dirci antifascisti - ha sottolineato la vicesindaco Scavuzzo - di far si' che la maggioranza silenziosa prenda consapevolezza che ogni giorno bisogna ribadire l'impegno" per difendere i valori della Costituzione. "La violenza ha per complice l'indifferenza" ha aggiunto Bolognini, mentre Del Ben, alla luce dei numerosi atti di vandalismo verso alcune targhe a memoria dei partigiani caduti, ha sottolineato l'importanza di "proteggere i luoghi della memoria da ogni offesa materiale e morale".

Autore

Note