WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Milano-Bovisa: 90 milioni per potenziare il nodo ferroviario

Jump to navigation Jump to search

Stanziamento di 90 milioni di euro per ammodernare e potenziare il nodo ferroviario di Milano Bovisa: delibera approvata in Giunta regionale

Milano, 17 dicembre 2019

Uno stanziamento di 90 milioni di euro per ammodernare e potenziare il nodo ferroviario di Milano Bovisa. La delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, dà il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica.

L’intervento finanziato riguarda l’impianto ferroviario di Bovisa, il fabbricato viaggiatori, i collegamenti ferroviari con Milano Cadorna e Milano Porta Garibaldi e le aree circostanti la stazione di Milano Bovisa.

IL PROGETTO - Il progetto complessivo interessa circa 2,5 Km di linea e prevede la realizzazione di un nuovo ponte sulla rete RFI in affiancamento all’esistente, la realizzazione di quattro nuovi binari e di ulteriori interventi tecnologici che consentono di aumentare la capacità della stazione. L’intervento prevede altresì l’adeguamento e la riqualificazione della viabilità locale (Via Mariani, Via Siccoli e rotatoria) nel tratto adiacente l’area di intervento, nonchè la realizzazione della nuova passerella ciclopedonale di via Lopez di scavalco della linea FN.

RICADUTE POSITIVE SUL RAMO DI MILANO - “Mettiamo in campo sforzi importanti – ha spiegato Terzi - per efficientare le infrastrutture ferroviarie che afferiscono alla controllata Ferrovienord. Sul nodo di Bovisa transitano 800 treni al giorno: saranno realizzati 4 nuovi binari, passando da 8 a 12, determinando così ricadute positive su tutte le linee di Ferrovienord, oltre che sui flussi di traffico del passante ferroviario e dei treni diretti alle stazioni di Porta Garibaldi e Centrale, compresi i convogli per il collegamento a Malpensa. Più binari significa anche maggior margine di recupero sui ritardi. Si tratta di un investimento di grande respiro che porterà benefici alla qualità del servizio del ramo di Milano nel suo complesso. L’insieme degli interventi migliorerà anche comfort e sicurezza dei viaggiatori, contribuendo inoltre alla riqualificazione di aree adiacenti alla linea ferroviaria”.

Autore

Note