WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Museo Bagatti Valsecchi

Jump to navigation Jump to search
Museo Bagatti Valsecchi
Bagatti Valsecchi.png
Caratteristiche
Tipo Casa Museo
Collezioni dipinti, sculture, armi e armature, ceramiche, gioielli, arazzi.
Apertura 1974
Protagonisti
Presidente Pier Fausto Bagatti Valsecchi

Altri Vedi elenco nella pagina
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Milano
Indirizzo Via Gesù, 5
M1 (linea rossa) San Babila – M3 (linea gialla) Montenapoleone
Caricamento mappa ...
Contatti
Email biglietteria@museobagattivalsecchi.org, b.marchesi@museobagattivalsecchi.org (ufficio Stampa)
Telefono +39.02.76006132
Sito Web http://www.museobagattivalsecchi.org

Contatta il tutor di questa pagina WikiMilano

Il Museo Bagatti Valsecchi è una casa-museo dell’Ottocento nel cuore di Milano, fra le meglio conservate d’Europa. Offre ambienti suggestivi, dove sono raccolte preziose collezioni rinascimentali: dipinti, sculture, armi e armature, ceramiche, gioielli, arazzi.

Checked.png Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (1/12/2020)

Storia

La genesi di quello che è oggi il Museo Bagatti Valsecchi trae origine dal XIX secolo, quando i due fratelli, Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, decidono di ristrutturare la dimora di famiglia, un palazzo situato tra via Gesù e via Santo Spirito.

I due fratelli maturano un progetto molto particolare, quello di collezionare dipinti, sculture, oggetti e arredi del quattro-cinquecento per trasformare la loro dimora in un vero e proprio palazzo tipico del Cinquecento lombardo.

Inoltre, oltre agli arredi, ai manufatti e all’atmosfera rinascimentale, i Bagatti Valsecchi vogliono dotare la loro abitazione delle tecnologie più all’avanguardia per il loro tempo. La loro dimora, infatti, è una delle prime a Milano ad avere il riscaldamento, l’acqua corrente e la luce elettrica.

In seguito alla morte di Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, i loro eredi continuano ad abitare nel palazzo fino al 1974, quando Pasino Bagatti Valsecchi, figlio di Giuseppe, decide di istituire la Fondazione che raccoglie tutto il patrimonio delle opere d’arte raccolto dalla famiglia.

Nel 1994 il Museo Bagatti Valsecchi apre ufficialmente le porte al pubblico, diventando una delle più importanti e meglio conservate case-museo d’Europa.

Attività

Il Museo Bagatti Valsecchi è visitabile dal pubblico e periodicamente vengono organizzate mostre ed eventi al suo interno.

Tra gli eventi ospitati ci sono conferenze, presentazione di libri, concerti musicali e performance teatrali, oltre che visite dedicate ai bambini e alle scuole.

Protagonisti

Consiglio di amministrazione:



Note

La scheda di questo museo è curata in collaborazione con la redazione di Where Milan e l'Associazione Culturale Milano Loves You.

Collegamenti esterni