Mario Vanni

Versione del 28 ott 2020 alle 13:34 di Redazione (discussione | contributi) (→‎Biografia)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Mario Vanni

Capo di Gabinetto del Sindaco di Milano
In carica
Inizio mandato luglio 2016
Sindaco Giuseppe Sala

Componente della Commissione centrale di Beneficenza della Fondazione Cariplo
In carica
Inizio mandato maggio 2019
Incarichi
Membro delle sottocommissioni Patrimonio e Ambiente

Membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Comunità di Milano
In carica
Inizio mandato aprile 2017

Mario Vanni (Milano, 25 giugno 1983) è un avvocato e dirigente pubblico italiano, capo di gabinetto del sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (28/10/2020)

Biografia

Vive a Milano con la moglie e i tre figli.

Avvocato, si è laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano, ha conseguito un Master in Economia e Gestione delle public utilities (MEGES) presso l'Università Bocconi e un Dottorato di ricerca in Diritto Costituzionale presso l'Università degli Studi di Ferrara.

È stato volontario in ferma annuale nel Corpo degli Alpini - Brigata alpina Julia, 7° Reggimento.

Fin da giovanissimo collabora con riviste specializzate, quali la redazione Motori del Corriere della Sera online e la rivista Motociclismo, per le quali racconta la propria passione per le due ruote, scrive reportage di raduni motociclistici internazionali (Elefantentreffen 2002[1]) e articoli sul mondo della moto.

Dal 2007 al 2011 è Cultore della materia presso le cattedre di Diritto Costituzionale dell’Università degli studi di Milano (“Dipartimento di Diritto Pubblico, Processuale civile, Internazionale ed Europeo”). Durante questo periodo tiene diversi seminari in ambito accademico nell'ambito del corso di Diritto Parlamentare della Prof.ssa Francesca Biondi e del corso di Diritto Costituzionale del Prof. Nicolò Zanon, di cui segue la redazione di tesi e lo svolgimento di esami di profitto.

Dal 2012 è membro del Gruppo di Studio della Fondazione ASTRID sulla Regolazione e il controllo dei Servizi idrici.

Ricercatore dell’Associazione ITALIADECIDE per la qualità delle politiche pubbliche Membro del gruppo di ricerca, coordinato dal Prof. Zanon, dedicato allo stato, alle problematiche e agli sviluppi strategici del settore energetico in Italia.

Funzionario di ruolo presso l'Autorità per l'Energia elettrica e il Gas fino alla nomina, nel luglio 2016, a capo dello staff del Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, di cui ha curato la comunicazione della campagna elettorale.

Relatore a numerosi convegni e seminari in materia di servizi pubblici, diritto pubblico dell'economia e finanza pubblica, tiene lezioni e testimonianze in diversi atenei quali l'Università Bocconi e l'Università degli Studi di Ferrara. Presso l'Università LUM Jeant Monnet di Bari è docente a contratto e membro del Comitato Scientifico del master School of Business & Consulting (LBSC).

Nell'ambito della Fondazione Cariplo è da aprile 2017 membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Comunità di Milano e da maggio 2019 componente della Commissione centrale di Beneficenza, dove segue in particolare le sottocommissioni Patrimonio e Ambiente.

Curiosità

Grande appassionato di Montagna, è istruttore regionale di arrampicata presso il Club Alpino Italiano. Corridore amatoriale, ha svolto funzioni di aiuto-guida presso l’agenzia Spazi d’avventura per l’effettuazione di una spedizione sui ghiacciai della Groenlandia nel 2005. Ha conseguito il brevetto di paracadutismo.

Premi e riconoscimenti

Nel dicembre 2008[2] ha ottenuto il premio Laureato meritevole per l’anno accademico 2007-2008 dell’Algiusmi - Associazione dei Laureati in Giurisprudenza dell’Università Statale di Milano

Pubblicazioni

  • Potere di regolazione e autonomia tecnico-discrezionale dell’Autorità per l’energia: il punto dopo la sentenza del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 6153/2014” in “Il Nuovo Diritto Amministrativo” n. 3/2015, ed. Dike
  • Le tariffe dei servizi idrici dopo il referendum: note a margine delle decisioni del Tar Lombardia – in “Quaderni costituzionali” n. 3/2014
  • La regolazione dei servizi idrici – Primo rapporto, a cura di M.R. Mazzola - Astrid – Roma, 2013
  • Commento all’art. 107 del Codice del processo amministrativo in “Commentario al codice del processo amministrativo” ed. Juranet. 2012 (a cura del Consigliere di Stato Gabriele Carlotti)
  • Commento all’art. 97 del Codice del processo amministrativo in “Commentario al codice del processo amministrativo” ed. Juranet. 2012 (a cura del Consigliere di Stato Gabriele Carlotti)
  • Assetto istituzionale e governance dell’energia in Italia e in rapporto con l’Unione europea in “Il Governo dell’energia per lo sviluppo del Paese”, rapporto 2011/2012 dell’Associazione per la qualità delle politiche pubbliche Italiadecide – ed. il Mulino 2012
  • Sulla prorogatio delle autorità indipendenti: note a margine della vicenda dell’Autorità per l’energia in Quaderni costituzionali n. 1/2011 ed. Mulino
  • Il federalismo fiscale: gli annunci e la realtà in Quaderni costituzionali n.3/2009 ed. Il Mulino
  • Riflessioni in tema di federalismo fiscale e responsabilità politica, in “Le istituzioni del federalismo”, n. 5/2008, ed. Maggioli
  • Il DL Anti crisi e il suo impatto sugli investimenti infrastrutturali, in “Managemente delle utilities” n.1/2009 col Prof. Andrea Gilardoni
  • Il modello dualistico nelle imprese di pubblica utilità in OCAP (Osservatorio sul Cambiamento delle pubbliche amministrazioni dell’Università Bocconi di Milano), n. 2/2008, ed. Egea

Note

Pagine correlate