WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Mario Furlan

(Reindirizzamento da Furlan)
Jump to navigation Jump to search
Mario Furlan
Mario-Furlan.jpg

Fondatore e Presidente dei City Angels
In carica
Inizio mandato settembre 1994

Mario Furlan (Milano, 26 novembre 1964) è un docente, giornalista e formatore italiano, fondatore e presidente dei City Angels.

Checked.png Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (24/5/2019)

Biografia

Laureato in Scienze Politiche con 110 e lode all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (1989), dopo aver frequentato il Liceo Classico “Gabriello Chiabrera” a Savona.

Dal 1989 al 1992 è stato assistente alla cattedra di Teoria e tecnica dell’informazione presso l’Università Cattolica di Milano e ricercatore presso l'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano; dal 1992 al 2005 ha insegnato Teoria e tecnica della comunicazione presso l’università Carlo Cattaneo (Liuc) di Castellanza (Varese); dal 2006 al 2016 ha insegnato Motivazione e crescita personale presso l’università Ecampus; dal 2016 al 2018 ha insegnato Comunicazione efficace, management e leadership presso l’università Giustino Fortunato di Benevento. Dal 2017 al 2020 è stato docente di Motivazione e leadership e di Autodifesa istintiva e mentale (Wilding) presso l'istituto a orientamento universitario Ciels di Milano; dal 2019 è docente di Motivazione e leadership presso la School of Management dell’Università Lum – Jean Monnet di Bari.

Iscritto all'albo dei Giornalisti professionisti, ha lavorato presso Mediaset, Mondadori, l’agenzia di stampa Reuters e i quotidiani Avvenire e La Notte.

Nel settembre 1994 ha fondato i City Angels, volontari di strada d’emergenza, in basco blu (che richiama i caschi blu dell’Onu) e giubba rossa (il rosso è il colore dell’emergenza), che aiutano senzatetto e cittadini in difficoltà e, in collaborazione con le forze dell’ordine, prevengono e contrastano la criminalità.

Nel 2001 ha ideato il premio Campione, un riconoscimento conferito ogni anno a 10 “campioni” di solidarietà, legalità e civismo.

E' il fondatore dell'autodifesa istintiva o Wilding, basata sulle 2p: psicologia e prevenzione. Dal 2010 tiene in Italia e in vari paesi europei corsi di Wilding per le forze dell'ordine, le guardie giurate, gli addetti alla sicurezza pubblici e privati e per autisti e controllori.

Dal 1995 tiene corsi di formazione e incontri motivazionali per alcune tra le maggiori aziende italiane e mondiali. Nel 2018 è stato nominato “miglior life coach italiano” dall’Associazione Italiana Coach.

Tiene rubriche fisse di motivazione e coaching per i quotidiani Il Giornale e Metro; per il settimanale Di Tutto; per il mensile For Men Magazine; e per il sito d'informazione TgCom24.

Opere

Mario Furlan ha scritto 10 libri, tre dei quali hanno superato le 25mila copie:

  • Risveglia il campione in te!
  • Tu puoi!
  • Basta paura! (libro sull'autodifesa istintiva, o Wilding)

Nel 2019 è uscito il suo nuovo libro, “Felici per sempre” (Cairo Editore), definito dall’Associazione Italiana Coachuno dei migliori libri di motivazione e autostima scritti da un formatore italiano”. Nel 2020 il libro ha superato le 20mila copie.

Interviste

Rai2: Mario Furlan racconta l'attività e i valori dei City Angels a Paola Severini Melograni


“Il tempo dei nuovi eroi” su Radio Italia


Rai Tg2

Premi e riconoscimenti

  • 2004 Premio “Angelo dell’Anno”
  • 2006 Premio “ViviSalute – Università Bocconi”
  • 2006 Laurea honoris causa in Comunicazione e leadership da parte dell’Università Isfoa di Lugano
  • 2007 Premio Paul Harris del Rotary Club
  • 2008 Premio “Ambassador for Peace” della World Peace Organisation
  • 2009 Premio “Dentro Milano”
  • 2010 Premio “Il Dono dell'Umanità”
  • 2011 Premio “Carlo Porta”
  • 2012 “Premio della bontà”
  • 2013 Premio “Uomo dell’anno”
  • 2017 Cavaliere dei diritti umani
  • 2019 Premio “Guerriero di Riace”
  • 2019 Premio "Falcone e Borsellino"[1]

Note

Voci correlate