WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Premio Campione

Jump to navigation Jump to search
Premio Campione
Premio-Campione.jpg
LuogoPalazzo Marino
Anni2001 - oggi
Fondato daMario Furlan (City Angels)
DateFine gennaio
GenerePremio a solidarietà, legalità e civismo
OrganizzazioneCity Angels
Sito ufficialepremiocampione.it

Il Premio Campione è un riconoscimento ideato da Mario Furlan, fondatore dei City Angels, nell’anno 2001.

Checked.svg Contenuti verificati da Osservatorio Metropolitano di Milano (8/2/2018)

Il premio viene conferito a fine gennaio a Milano a Palazzo Marino, alla presenza delle autorità cittadine. Consiste in una statuina in vetro raffigurante un uomo stilizzato con in mano un grande cuore e viene realizzata dalla Cooperativa sociale “Il passo”, che dà lavoro a detenuti ed ex detenuti. Per questo il premio viene definito anche “l’Oscar della bontà”.

Motivazioni

Il premio è un riconoscimento a 10 "campioni" di solidarietà, civismo e legalità e viene assegnato a chi ha lanciato messaggi, esempi e valori positivi alla comunità. Per essere campioni, infatti, non basta diventare protagonisti dei mezzi di comunicazione, ma bisogna anche influenzare positivamente l’opinione pubblica

Giuria

I vincitori vengono scelti da una giuria composta ogni anno dai direttori di una ventina tra i principali organi d’informazione italiani.

Tra gli altri: Affaritaliani.it, Ansa, Avvenire, Corriere della Sera, Famiglia Cristiana, La Gazzetta dello Sport, Il Giornale, Il Giorno, Leggo, Libero, Metro, Radio Lombardia, La Stampa, La Repubblica, TgR Rai, Wikimedia Italia.

Ogni Direttore segnala una o più persone meritevoli, a suo giudizio, di vincere il premio. Successivamente i direttori si riuniscono per selezionare i 10 vincitori. Su ciascun vincitore ci deve essere l’unanimità della Giuria.

Patrocini

Edizione 2017

La cerimonia di consegna dei premi a Palazzo Marino
  • CAMPIONE PER LA CARRIERA: Beppe Carletti, cofondatore nel 1963 e leader del gruppo musicale dei Nomadi, il più longevo d’Italia. Carletti è stato il promotore del Concerto per l’Emilia, per aiutare le vittime del terremoto; e da anni sostiene bambini poveri e vittime di sfruttamento in Vietnam e Cambogia.
  • CAMPIONE PER LO STUDIO: Giuseppe Calogero, ex ingegnere alla Olivetti, che da più di dieci anni dirige il progetto Mentore, volto al contrasto dell’abbandono scolastico, all’interno della Società Umanitaria di Milano. A Milano, Napoli e Trento Calogero forma volontari che vanno nelle scuole per aiutare i giovani a rischio abbandono, in un rapporto uno a uno con loro.
  • CAMPIONESSA PER I GIOVANI: Angela Cocozza, che nella stazione di Roma Termini ha dato vita all’associazione Ali Onlus. La missione: aiutare l’integrazione di ragazzi difficili, soprattutto stranieri, attraverso il ballo.
  • CAMPIONESSA PER I DISABILI: Ileana Argentin, disabile e deputata della Repubblica, promotrice della legge sugli aiuti alle famiglie dei disabili. Questa legge consente ai disabili di continuare a ricevere aiuto anche dopo la morte dei loro genitori.
  • CAMPIONE PER L’INTEGRAZIONE: Francesco Wu, leader della comunità cinese di Milano, in prima linea per la sua integrazione.
  • CAMPIONE PER LO SPORT: L’associazione sportiva Briantea 84 di Cantù, che da 32 anni promuove e sviluppa lo sport tra i giovani, con particolare riguardo a persone con disabilità. La squadra di basket in carrozzina ha vinto 3 medaglie paraolimpiche.
  • CAMPIONE PER LA MUSICA: La Bar Boon Band, banda musicale milanese collegata alla Fondazione Exodus di Don Mazzi e fondata da Maurizio Rotaris. Come dice il nome, vi suonano… barboni. Un modo per favorire il loro reinserimento nella società.
  • CAMPIONESSA PER LA SCUOLA: Paola Brodoloni, fondatrice di Cuore e parole, organizzazione che si occupa di contrasto al disagio giovanile organizzando nelle scuole incontri su bullismo, cyberbullismo, dipendenze e promozione del volontariato studentesco.
  • CAMPIONE PER LA SOLIDARIETA’: Alberto Sinigallia, fondatore e presidente della Fondazione Progetto Arca, che a Milano e Roma assiste migranti e senzatetto.
  • CAMPIONE PER LA LEGALITA’: Don Antonio Loffredi, parroco della Basilica di Santa Maria Maggiore nel Rione Sanità a Napoli: coinvolge i giovani in iniziative sociali e culturali per allontanarli dalla criminalità. Ha dato vita alla cooperativa sociale La Paranza.

CAMPIONE DELLA GENTE

(realizzato in collaborazione con Coop attraverso un sondaggio online che ha coinvolto oltre 100mila persone): Don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile Beccaria e, con la sua Comunità Nuova, artefice del loro reinserimento.

PREMIO CAMPIONCINO

E’ un riconoscimento per scuole che si sono distinte per avere educato i loro studenti alla solidarietà e alla legalità.

  • Itcs Primo Levi di Bollate, che da molti anni svolge numerose attività di volontariato, che spaziano dal doposcuola per gli studenti delle scuole Medie al volontariato in ospedale per i malati e gli anziani a quello per i disabili e per gli animali, fino ad arrivare alla donazione del sangue.
  • Istituto comprensivo Pareto di Milano, che anch’esso svolge molte attività di volontariato: dall’aiuto allo studio pomeridiano alla gestione del centro educativo pomeridiano, insieme con Save The Children, e al coordinamento dello Spazio gioco per bambini di via Sapri.

Collegamenti esterni