WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Amami

Jump to navigation Jump to search
Amami
Mostra
AMAMI invito.jpg
Data7 marzo ore 18:30 inaugurazione
mostra dall'8 al 30 marzo 2019
8 marzo 2019 serata di apertura con madrina la giornalista Mediaset Emanuela Carcano.
LuogoLotto 11 (V&A)
c/o Fabbrica del Vapore
via Procaccini, 4 - Milano
Protagonisti
Organizzatori

AMAMI, in programma dall’ 8 al 30 marzo 2019 presso la Fabbrica del Vapore di Milano, è la personale dell’artista Bios Vincent realizzata nel quadro del progetto Spazi al Talento della Fabbrica del Vapore e del Comune di Milano.

Descrizione

La mostra inaugurerà il 7 marzo alle ore 18.30, mentre l' 8 marzo 2019, durante il vernissage per l'apertura della mostra,madrina d'eccezione sarà la giornalista Mediaset Emanuela Carcano e affronterà i temi della violenza e della necessità di squarciare il silenzio di coloro che la subiscono. I soggetti rappresentati sono le vittime della sopraffazione, sono "anime sante" deturpate dalle azioni di altri esseri umani che gettano su di esse uno sguardo offuscato che le mortifica. “Con questa mostra”, dice Andrea Vento, “il pensiero corre immediatamente a Robert Graves ed alla sua "Dea Bianca". Una Dea che si svela dietro mille volti di differenti divinità femminili europee e mediterranee, aventi in comune il governo di una grande, fruttuosa ed unificata età dell'oro. E' infatti con le varie divinità monoteistiche che giunge una rappresentazione del maschio dominante che grazie alla forza muscolare si garantisce il potere rispetto alle comunità precedentemente governate dalla poesia femminile. Bios, sviluppa la sua arte nella costante reinterpretazione delle iconografie femminili ed in particolare delle sante martiri, una delle rappresentazioni millenarie della violenza di genere”.

AMAMI è testimonianza di una sacralità che conserva la sua potente traccia anche quando l'essere umano la viola. La serie di opere in mostra utilizza icone riconoscibili per tracciare allegorie volte a sovvertire la dinamica della violenza: si parte da quest’ultima per tramutarla in carezza. L’intento è quello di insinuare nelle coscienze un atto di riflessione, di memoria di una ferita.

Organizzata intorno a tre nuclei tematici, la mostra traccia un orizzonte geopolitico che coniuga da un lato la limitazione, dall’altro il desiderio umano di libertà e rivalsa rispetto alla sopraffazione. Bandiere nazionali delineano lo scenario di violenza che attanaglia ogni paese, “Sante Martiri” riportano al contemporaneo la crudeltà di uomini capaci di violare i basilari diritti dell’esistenza, figure angeliche richiamano allegorie di rivalsa e distacco rispetto allo scenario evocato.

La mostra AMAMI per Giampaolo Berni Ferretti, Presidente dell’Associazione Milano Vapore, “è un legame indissolubile fra sesso e psiche. Anche a Milano, città aperta e solidale, sono ancora troppo spesso, ancora oggi, i comportamenti "violenti" che, ahinoi, forse per il pudore, la paura e ed il timore delle conseguenze, mai arriveranno o sfoceranno mai in una denuncia/querela del "mostro”.

Protagonisti

AMAMI è un progetto di Bios Vincent realizzato nel quadro del progetto Spazi al Talento della Fabbrica del Vapore e del Comune di Milano in collaborazione con:

con il contributo di:

Location

La mostra è allestita nel Lotto 11 della Fabbrica del Vapore di Milano, in via Procaccini 4.

Note

Pagine correlate

Collegamenti esterni