WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

“La riduzione del numero dei parlamentari”. Cosa fare?

Jump to navigation Jump to search
Martedì 15 settembre 2020 alle ore 20.20. "“La riduzione del numero dei parlamentari”. Cosa fare?"
Dibattito dal vivo ed in Streaming
Blue and Orange Photo of Buildings Corporate Flyer-2.jpg
Data15 settembre 2020
LuogoVapore 1828/Fabbrica del Vapore via Messina, 26
Protagonisti
Organizzatori


Perché il taglio dei parlamentari non è una riforma e rischia di annullare la rappresentanza dei cittadini in un letale cortocircuito istituzionale.

👉 Commentiamo un caso di Demagogia Politica che vorrebbero imporci col referendum del prossimo 20 e 21 settembre, martedì 15 settembre alle ore 2020 in via Messina 26 Vapore 1928/Fabbrica del Vapore con:

  • Giampaolo Berni Ferretti (Presidente Di Milano Vapore),
  • Andrea Potukian (Presidente Del Comitato Per Il SuperNo),
  • Carmelo Ferraro (Presidente Del Comitato Scientifico Di Milano Vapore ),
  • Serafino Generoso ( Fondatore e Consigliere Comitato Per Il SuperNo)

Tra i relatori ci saranno anche

  • Fabrizio De Pasquale (Capo Gruppo Di Forza Italia al Comune Di Milano),
  • Mario Umberto Morini (Segretario Di Milano Vapore),
  • Andrea Del Corno (Consigliere Ordine Avvocati E Tesoriere Di Milano Vapore),
  • Antonino La Lumia (Consigliere Ordine Avvocati-Milano Vapore),
  • Roberto Renzella (Consigliere Cassa Avvocati-Milano Vapore),
  • Bruno Dapei (Imprenditore Ed Editore Di Wikimilano),
  • Alessandro Borganti (Presidente Libertà In Testa),
  • Amir Atrous (Consigliere Libertà In Testa)
  • Tommaso Frigerio (Imprenditore E Fondatore Di Area Wfi)


Gallery

INTERVENTO DELL' AVVOCATO GIAMPAOLO GIORGIO BERNI FERRETTI

Oggi comentiamo un caso di Demagogia Politica

Demagogia è la degenerazione della Democrazia, per la quale al normale dibattito politico si sostituisce una propaganda esclusivamente lusingatrice delle aspirazioni econimoche e sociali delle masse, al solo scopo di mantenere e conquistare il potere.

L'attuale Referendum è figlio del Decreto della Presidenza del Consiglio Cura Italia, ratificato dal Parlamento a fine marzo scorso duranter l'emergenza Covid-19.

Emergenza che lo stesso Goverrvo italiano aveva sottovalutato fino al mio Esposto/querela dello scorso 26 Febbraio 2020, contro il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte ed il Ministro della Sanità Speranza, per il reato di Epidemia colposo.

E' infatti lo stesso NY Times che fissa, nella data del 27 febbraio 2020, cioè il giorno dopo della presentazione del mio Esposto/Querela alla Procura della Repubblica di Milano, la data in cui è nata l'emergenza Corona Virus in Italia.

Milano Non si Ferma. Bergamo non si Ferma. MILANO L'ABBIAMO FERMATA e con orgoglio, oggi, possiamo dire, che MIlano Non è Bergamo. Possiamo affermare che Milano non ha vissuto l'ecatombe che ha vissuto Bergamo, che la realizzazione, voluta dal Governo del lazzaretto in Fiera MIlano, non è fortunatamente servito.

Previsione della riduzione del Numero dei Parlamentari, dicevamo, non inserita in un quadro di Riforma Corstituzionale: -Si, infattisenza una nuova legge elettorale che ci porti al passaggio dall'attuale sistema maggioritario al proporzionale, intere Regioni, soprattutto quelle del Sud meno popolate, avranno una rappresentanza politica ridotta, ed alcune, come la Val D'Aosta, proprio non l'avranno più. -La qualità dei Parlamentari, già molto bassa, perderà ulteriormente di qualità e i pochi che saranno eltti, saranno maggiormente controllabili dalle segreterie dei partiti o dai loro Leaders. -I delegati regionali saranno di numero superiore ai Parlamentari, con la conseguenza che il Presidente della Repubblica darà eletto dalle Regioni. -Questi elementi determinaranno la fine dell'Unità Nazionale, anche alla luce del fatto che, mancando una riforma dei Regolamenti Parlamentari, con la conseguenza che i lavori della Commissioni Parlamentari andranno In Black Out e che il Parlamento sarà chiamato a ratificare solo i Decreti legge del Governo.

Insomma siamo passati dalla promessa da marinaio che: "Nessuno sarà eletto per più di due ,mandati"; impegno preso dal leader del 5 Stelle, il comico e uomo di cabaret Beppe Grillo, adf una proposta di Riforma Costituzionale pasticciata che ci fa tornare alla mente le parole scritte nella Tesi di Laurea di uno dei padri fondatori della Democrazia in Italia. Indro Montanelle, che si laureò con anticipo in Giurisprudenza nel 1930 discutendo una Tesi di Laurea sulla Riforma Elettorale del Fascismo, la Legge Acerbo, in cui sostene, che era finalizzata all'abolizione delle elezioni. Ottenne una una valutazione di 110 e lode. Suoi docenti furono tra gli altri e soprattutto Pietro Calamandrei e Gianni La Pira.

Io non voglio, in conclusione, essere meno rappresentato, ma vorrei essere rappresentato meglio. Per queste ragioni il prossimo fine settembre voterò NO.

L'evento su youtube

"“La riduzione del numero dei parlamentari”. Cosa fare?"

La Diretta

Gli eventi su Facebook e linkedin

Rassegna stampa

Pagine Correlate

Collegamenti esterni