WikiMilano - Protagonisti metropolitani è organo ufficiale dell'Osservatorio Metropolitano di Milano

non sei un utente registrato: al momento non puoi creare e modificare pagine.

Archivio Berni Ferretti: Newsletter 4

Jump to navigation Jump to search

Milano, 26 gennaio 2020

Carissimi,

siamo arrivati a tre quarti del mandato amministrativo. Sono infatti tre anni e mezzo che mi avete eletto nelle liste di Forza Italia al Municipio 1 di Milano.

Sono attualmente membro delle Commissioni Ambiente-Arredo Urbano-Demanio e Urbanistica- Commercio, Vice Capogruppo di Forza Italia e dal maggio 2017 Responsabile Politico di Forza Italia del Municipio 1.

La nostra opposizione, nei mesi scorsi, è stata costruttiva, dura e responsabile.

Noi nel Municipio 1, nel nostro piccolo dal settembre 2016 abbiamo:

· subito presentato un’interrogazione al Sindaco sul cantiere della M4 e sul suo impatto sugli esercizi commerciali: vedi la pagina relativa;

· fatto una forte opposizione alla non fluidificazione del traffico, con particolare riferimento alla chiusura di piazza Castello, che per noi è un errore urbanistico (ottenendo almeno che i residenti ed i taxi potessero raggiungere le abitazioni): vedi la pagina relativa;

· ci siamo fortemente opposti alla chiusura di via Luini (aperta temporaneamente) ed al senso unico di via Cappuccio (che per noi andrebbe invertito rispetto all’attuale);

· presentato una Mozione ed una Interrogazione articolatissime sull’area intorno a Porta Romana e Porta Vigentina, l’area dei servizi di Milano (Policlinico, Tribunale, Università e cliniche private), che ha portato ad un tavolo di confronto con la maggioranza Dem, ed all’approvazione di numerose delibere tra cui, gli Ordini del Giorno 17 e 18 del 4 maggio 2017, su “riordino –Romana-Vigentina” e “Indirizzo manutenzione ord. e straord verde”: [Archivio Berni Ferretti/L'impegno attuale/Corso di Porta Romana e la Zona dei Servizi|vedi la pagina relativa];

-denunciato, con un’apposita Interrogazione al Sindaco, della situazione delle biblioteca Sormani letteralmente “presa d’assalto” dai senza tetto alla ricerca di un bagno e di un riparo caldo: vedi la pagina relativa;

-promosso una mozione popolare per ottenere l’inserimento nel piano triennale delle opere pubbliche anche Largo Richini, via Pantano e le aree circostanti: vedi la pagina relativa;

· con Interrogazione al Sindaco, chiesto se quanto denunciato sul canale youtube, ovvero che il fenomeno dell’accattonaggio, che come detto dai citati autori, sarebbe organizzato dalla Mafia Nigeriana: vedi la pagina relativa;

· con un’ Interrogazione al Sindaco, chiesto sulla situazione di via Torino dove assistiamo all’aumento della presenza di mezzi per il carico e scarico delle merci durante tutta la giornata, che occupano, oltre agli spazi dedicati al carico e scarico, anche i marciapiedi di via Torino, situazione ulteriormente aggravata dalla presenza sui marciapiedi di motociclette, automobili e di bancarelle (soprattutto in prossimità del tempio di San Sebastiano): vedi la pagina relativa;

· Con un Ordine del Giorno su Interventi di riqualificazione nell’area della Milano Romana e delle Cinque Vie (vedi la pagina relativa) che ha portato e porterà in particolare al riordino delle piazze San Sepolcro e Mentana, abbiamo chiesto ed ottenuto la valorizzazione urbanistica di tutta la zona;

· puntato il dito contro la manutenzione ordinaria in centro storico con strade piene di lastroni di pavé fuori posto e di buche: vedi la pagina relativa;

· voluto i Patrocini del Municipio 1 e partecipato, le scorse primavere estate, alle feste per il “69° e 70°Anniversario dell’Indipendenza dello Stato d’Israele”, promosse dalla Comunità ebraica milanese” un piccolo gesto, ma anche un’importante testimonianza nel ribadire e difendere lo Stato d'Israele che, senza se e senza ma, rappresenta un avamposto di modernità e democrazia liberale. Impegno per costruire un Mediterraneo, “MARE CHE UNISCE”, di pace tra le religioni, continuato nel dicembre 2017 aderendo, ed a nostra volta promuovendo un appello per salvare la storica Sinagoga Beth Shlomo di “Porta Romana”. Nella storia la Sinagoga, oggi in corso Lodi 8, ha ricevuto l'Ambrogino D'oro dalle mani del Sindaco. Oggi è anche la sede dell'associazione Amici di Israele Nazionale e del centro studi nazionale sulla Brigata Ebraica con un piccolo museo e uno spazio multimediale che ospita serate gratuite aperte a tutti e dedicate ai temi dell'ebraismo, di Israele e della Brigata ebraica (vedi la pagina relativa). Abbiamo insistito anche in più occasioni perchè l'Italia ritrovi un ruolo nella cooperazione internazionale e più in particolare torni ad avere una qualche Politica Estera credibile, anche alla luce della gestione dei flussi migratori dagli altri Continenti. Vedi anche: Convenzioni internazionali, diritti dell’uomo e fenomeno migratorio, Emblèmes du pouvoir, I Noti Ospiti, Memorie di Palmira

Ci siamo FATTI PROMOTORI, con numerosi avvocati Tributaristi e Giuslavoristi di noti Studi milanesi, di numerose riflessioni su “Milano e il sistema di tassazione locale-Linee di tendenza e prospettive di intervento”. La crescita della pressione fiscale a Milano è ormai un dato di fatto inarrestabile dal 2011. Il Capoluogo lombardo è in testa alla classifica dei capoluoghi di regione che hanno visto il maggior incremento di gettito delle addizionali comunali, come quella IRPEF: + 450% dal 2010. Individuando sempre nei costi di una Burocrazia eccendentaria e non sempre efficiente la causa principale di una tassazione così elevata. Vedi anche la battaglia contro la tassazione locale, Il futuro del lavoro, Crisi economica e PMI[1] [2].


Abbiamo promosso, insieme alle Associazioni Orticola Lombardia e delle 5VIE, una marcia da Torre Gorani, fino alle colonne di San Lorenzo (dove sono stati liberati 500 palloncini) con un girasole in mano. Ad ogni palloncino era attaccata una bustina di semi di salvia, simbolo di buon auspicio. Un’importante occasione per ribadire alle Istituzioni Comunali la necessità di riconquistare alla legalità, da parte della Milano che rispetta le leggi, ama le Istituzioni e l’Italia, di chi come noi è liberale, una delle zone più degradate della città: “Appunto il Carrobbio!” (La zona nelle pertinenze delle Colonne di San Lorenzo).

Impegno per la legalità che ho portato aventi denunciando la situazione di Piazza Sant. Ambrogio dove, centinaia di giovani si davano appuntamento il Venerdì e Sabato muniti di ettolitri di alcolici per fare baldoria. Purtroppo questa aggregazione di giovani non residenti nel quartiere portava molestie fino a notte fonda, risse, aggressioni a chi protesta e la presenza degli immancabili spacciatori maghrebini. Non che manchino i problemi di giorno. Gli studenti della Cattolica festeggiano le lauree davanti al Mausoleo dei caduti lasciando tutto per terra. Sul versante sud il fossato della Porziuncola vicino Via San Vittore e Via Carducci era invece, ahimè ormai, una discarica a cielo aperto 5Vie (il centro della Milano romana) -Le delibere assunte in Consiglio e, L' impegno per Piazza ST AMBROGIO-la protesta e gli atti assunti


Abbiamo quindi continuato l’impegno per l’Area di Corso di Porta Romana (la Zona dei Servizi della città), denunciando con apposita interrogazione sui “Senza tetto e bivacchi in corso di Porta Romana” ed in generale a Milano. Abbiamo ribadito, ancora una volta, con forza, la necessità per il Comune di Milano, di realizzare un centro dove cercare di “recuperare”/reinserire i senza tetto: NON LASCIAMO INDIETRO NESSUNO Il Problema di non lasciare indietro nessuno: I Clochard e, l'immobile di corso di Porta_Vigentina 15 e, Interrogazione sui Senza tetto ed i bivacchi in Porta Romana


Abbiamo promosso, insieme alle associazioni Raggio Crocetta, Amici della Guastalla e PortaRomanaBella, un dibattito pubblico, invitando il Presidente della Fondazione Policlinico per presentare alla città ed al quartiere il progetto del nuovo Policlinico di Milano (Il Nuovo Policlinico) e cercato concretamente di integrare i servizi che il sistema scolastico offre alle famiglie, supportando la nascita de La Casa delle Farfalle Blu, una prima iniziativa voluta dal Municipio 1 per sostenere le famiglie con figli autistici L'autismo: inaugurazione della Casa delle Farfalle Blu, Aperitivo solidale:un calice per la casa delle farfalle blu


Non abbiamo perso l’occasione per denunciare alla luce della Dichiarazione Universale Diritti Umani, gli impatti di un fenomeno migratorio incontrollato sulla città, due Interrogazioni (nel settembre 2017 e nel luglio 2018) in merito alla presenza di persone all’interno dei giardini Indro Montanelli e del loro degrado. Atti che hanno portato ai successivi sgomberi ed alla sistemazione del Parco. Impegno, per i Giardini Indro Montanelli, continuato lo scorso dicembre 2017, in occasione dell’iniziativa dell’Associazione “Agiamo” volta, tra le altre cose, a ripulire il Parco dalle foglie a dicembre inoltrato l'impegno per i giardini Indro Montanelli, Impegno in difesa della Statua oltraggiata di Indro Montanelli


Abbiamo presentato un Ordine del Giorno sul commercio abusivo da Largo Crocetta a tutto il Municipio 1 , che ha portato ad una più efficace “attenzione” da parte dei Vigili Urbani al fenomeno. Vedi la relativa pagina


Abbiamo fatto una forte opposizione sulla riapertura dei Navigli nel centro di Milano. Scelta che per noi renderebbe impossibile la circolazione a Milano. La realizzazione dell'opera da parte della Giunta Comunale sembra ad oggi accantonata: vedi la relativa pagina.


Abbiamo chiesto dopo il restauro della Darsena e del Porto di Milano, denunciandone anche il degrado, che il Comune e la sua Giunta si facesse promotore di grandi eventi in Darsena capaci di attirare anche un pubblico internazionale e parte diligente nella gestione della sicurezza della zona: vedi la relativa pagina.


Abbiamo cercato di coinvolgere il Comune, riuscendo per il momento a farlo solo da parte del Municipio 1 , nel tentativo, attualmente solo dei privati di restituire alla città e di valorizzare l’antica (anno 1000 D.C.) Torre Liprando: vedi la relativa pagina.


Consapevoli del fatto che il mondo cambia se cambiamo noi e che la cura del territorio non può essere demandata esclusivamente al Comune con la partecipazione passiva dei milanesi, abbiamo presentato una Mozione sulla “cittadinanza a punti” chiedendo l’istituzione di una tessera digitale (in via sperimentale si potrebbe utilizzarsi la tessera dell’Atm o la carta d’identità o altro supporto analogo) destinata ai ragazzi delle scuole secondarie ed i cittadini in generale, sulla quale accreditare quali “crediti di cittadinanza” (nulla a che fare con il "reddito di cittadinanza" ...).

I comportamenti virtuosi come la segnalazione dell’abbandono di rifiuti, atti di vandalismo, violazioni che non rispettano le normative comunali sull’igiene ed il decoro urbano, la restituzione di oggetti ritrovati, il malfunzionamento di servizi pubblici (il lampione che non funziona, taglio dell’erba, rimozione di rifiuti abbandonati, segnalazione di venditori abusivi, segnaletica da rinnovare, buche nelle strade, etc…), il prestito di libri da biblioteche comunali, la partecipazione attiva alle competizioni elettorali in qualità di scrutatori, vice o presidenti di seggio, produrrebbero dei punti accumulati sulla tessera e potrebbero offrire la possibilità di utilizzare il “credito di cittadinanza” attraverso una riduzione di prezzo sui servizi di noleggio di auto, motocicli e biciclette, parcheggi comunali/convenzionati, di ingresso di teatri/musei patrocinati/convenzionati e/o sconti su servizi comunali: abbonamenti ai trasporti locali, corsi.

Abbiamo quindi insistito promuovendo e partecipando all’iniziativa Greenden ed ai lavori di chiusura della manifestazione Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti (“Conosci, Cambia, Previeni): IL MONDO CAMBIA SE CAMBIEREMO NOI. La Mozione sulla Tessera di Cittadinanza, La Manifestazione Greenden,Sulla Gestione dei Rifiuti


Abbiamo sostenuto l’iniziativa dell’Associazione 5Vie "Stanze Sospese” nel Carcere di San Vittore e l’iniziativa Coralmente (sempre con i detenuti del Carcere di San Vittore) per cercare di ribadire, come previsto dal nostro ordinamento giuridico, la necessità di una pena Carceraria che sia effettivamente riabilitativa e non punitiva come previsto dal nostro ordinamento giuridico e per sottolineare la necessità uno stato della detenzione e delle celle dignitose. Impegno che abbiamo voluto continuare chiedendo 1 minuto di silenzio in apertura dei lavori del Consiglio di Municipio 1 del 14 gennaio 2020 per ricordare la recente scomparsa del consigliere Regionale Luciò Bertè. Rammentando in quell’occasione un radicale quindi un liberale e un nonviolento. Un liberale perché le sue lotte affinchè lo Stato controllasse le Carceri dal punto di vista sanitario (avendo sul tema una votazione unanime del Consiglio Regionale della Lombardia), erano lotte per la giustizia giusta, per lo stato di diritto, per la libertà dell'individuo contro lo Stato che vuole limitare le sue Libertà. Abbiamo quindi menzionato i suoi lunghi scioperi della fame, lo sciopero della dentiera in solidarietà dei detenuti, lo stare per giorni negli scavi del parcheggio di sant'Ambrogio per difendere il cimitero paleocristiano, i 216 metri di catene per la giustizia sui minori. Non per vincere sull'avversario ma per convincerlo e vincere con lui Impegno per un Carcere di San Vittore Dignitoso, Spettacolo Teatrale delle detenute di San Vittore, Il ricordo del Consigliere Lucio Bertè recentemente scomparso.



Abbiamo in più occasioni ribadito l’importanza di Milano e del suo essere il vero cuore del Mondo Nuovo (l’Europa Unita) che vogliano finire di costruire, memori degli insegnamenti Karl Popper sulla “Società aperta e libera”, in un continente che è multiculturale, capace di creare tutti i presupposti per permetterci di realizzarci appieno come cittadini e come uomini in essa e per essa, è quella a cui aspiriamo…” se desideriamo rimanere umani c’è una sola via, la via alla società aperta. Dobbiamo addentrarci nell’ignoto e nell’insicuro e servirci in questo di tutta la nostra razionalità per progettare in direzione della sicurezza e della Libertà” Tracce di Vapore,Brexit 2018: sfide ed opportunità pr Milano e L'italia, La Stanza del Vapore-The Steam Room e l'apertura delle celebrazioni per i 500 anni della morte di Leonardo, SOGNANDO L'EUROPA Grande statista cercasi di Pierangelo Dacrema e una conversazione con Renato Mannheimer, NOTHEMEMIart, Mostra collettiva artistica di giovani artisti russi emergenti, manifestazione una notte con Leonardo, Manifestazione con il Patrocinio del Patriarcato di Mosca - Vespri Sinfonici nella Basilica di St Alessandro, Opera in Concerto - Onegin - Pëtr Il’ič Čajkovskij- in corso di Porta Romana, Una via per Reagan e la Thatcher, La Manifestazione alla sede del Parlamento Europeo per il ricordo dei 30 anni del crollo del Muro di Berlino, Festa della Transilvania col Console rumeno, L'inaugurazione del restauro Teatro Girolamo e l'Opera Darling Clemmie, Concerto Sinfonico Amore e Natale nella Basilica di Sant'Alessandro, Mostra sulle avanguardie russe. Opere pittoriche della Collezione Arrigoni.


Responsabilità, spirito di servizio, sogno di una città capitale europea alla cui effettività abbiamo incessantemente lavorato in questi 3 anni, consapevoli che ci viene chiesto, nel nostro piccolo, di cercare di alimentare una Milano Bella Da Vivere. Memori del fatto che la Politica è identità, è saper dare una risposta ai bisogni. Ricordando sempre un’antica battuta di Carlo Rosselli, sembra che ora dobbiamo dire: “La rivoluzione per la quale lottiamo, e da tempo lottiamo, dovrà essere non solo un fatto sociale, ma un grande fatto morale. Una catarsi, una purificazione di popolo. Che si possa dire: “Ecco fin qui fummo vili, deboli e meschini. Ma da qui comincia la nuova storia”… Da qui comincia la nuova Italia. Nell' attesa di potervi ulteriormente informare, i migliori saluti

Giampaolo Giorgio Berni Ferretti

Responsabile Politico Forza Italia Municipio 1

Vice Capogruppo Forza Italia Municipio 1

Multimedia

19 aprile 2018 Intervista a Berni Ferretti (FI) Consigliere nel Municipio 1 di Milano a due anni di Mandato Amministrativo

Note

Pagine correlate